6 anni… Auguri Diego!

© Stopdown Studio – www.facebook.com/Stopdown.it – www.stopdown.it

Come da titolo… tanti auguri Diego! 6 anni da quella data emozionante, il 16 febbraio 2011… è sempre emozionante diventare mamma, ogni bimbo è una storia a sé. Ma la prima volta è tutto nuovo, non sai proprio cosa ti aspetta e non sei più né potrai mai essere la stessa persona che eri solo fino a qualche ora prima! Quando e se leggerai queste parole so che ti sembreranno strane, forse inizialmente non le capirai fino in fondo, ma è proprio così! 🙂 La foto che ti ha fatto Samuel ha colto il tuo splendido sorriso, grazie al quale riesci spesso ad uscire da situazioni “scomode”… 😛

Buon compleanno! Mamma, papà, Adele, Zoe e Anais… 😀

Buon compleanno Adele!

© Stopdown Studio – www.facebook.com/Stopdown.it – www.stopdown.it

Ed eccoci al tuo quarto compleanno, Adele! La nostra piccola capricorno, decisa e sveglia, sai sempre quello che vuoi e lo dimostri! Ma hai anche un grande cuore, adori tuo fratello (l’anno prossimo hai già deciso che non andrai a scuola senza di lui e che vuoi andare anche tu in prima, siamo a posto! 😛 ) e sei attaccatissima ai tuoi gatti. Da grande vorresti fare la “dottoressa dei bambini” o la “veterinaria” … E non mi stupirei affatto se lo facessi davvero! 🙂

TANTI TANTI AUGURI ADELE!

Dal 16 al 17 con furore!

2016-12-31_193442

Almeno un post all’anno vogliamo metterlo anche qui?? 😛 L’anno scorso scrivevo che il “16” era il nostro numero… mi sarei aspettata un anno SCOPPIETTANTE, non è stato così, ma non lamentiamoci via! Il 17 ci porterà fortuna?? Speriamo! Mi accontenterei delle tre S per me, la mia famiglia e per chi ci è vicino! Salute soldi e serenità! (credevi altro Patrick? 😀 ). In realtà anche solo una S basterebbe!

Tanti auguri a NOI!!!

capo1

capo-2

Pensieri sparsi

(By Patrick)

Sono un po’ di giorni che dormo male, che ho “brutti” pensieri per la testa, che mi ritrovo in alcuni momenti come imbambolato a pensare non so neanch’io troppo bene a cosa o del perchè, fatto sta che ho deciso di cercare di buttare giù questi pensieri su questo diario virtuale… visto che ce l’abbiamo, visto che comunque lo mantengo aggiornato e che tutto sommato funziona egregiamente da 10 anni suonati!!

Già… 10 anni di “sito” (parolona Enorme per definire questo spazio), ma che per me e Irene spesso è servito come valvola di sfogo ed è riuscito a fissare nel tempo le nostre emozioni: alcune molto belle, alcune meno belle, e altre semplicemente normali [vedi i tempi in cui riuscivamo ad andare normalmente al cinema], e che quindi in ogni caso è risultato utile al suo scopo. Ora invece sono qui, intorno al giro di boa dei 40anni come dicevano nell’Ultimo Bacio di Muccino a tirare un po’ di somme… Per carità non penso di essere nella fatidica crisi di mezza età anche perchè penso che quella arrivi ben dopo i 40, ma in un certo senso in questo periodo ne sento più il peso. Forse complice il fatto dell’appena passato 61esimo compleanno di mio suocero che mi ha dato lo spunto per riflettere, forse la difficile situazione di una nostra cugina che in questi ultimi mesi a 15 anni si è ritrova già in situazioni più grosse di lei, forse, chi lo sa, la situazione famigliare difficile di alcuni nostri “amici”…. mi hanno messo un po’ di preoccupazioni addosso 🙁

E così mi ritrovo in certi momenti (soprattutto la notte) con un po’ di ansia, ansia per il futuro che è sempre troppo incerto, anche per chi cerca di organizzarsi in tutto e per chi cerca di prevenire ogni possible problema come me… eppure anche per queste persone, alcune volte BOOM, scoppia il casino… Coppie che stanno assieme da anni magari con figli si sfasciano, persone che sono super sportive e salutiste si ammalano, gente che ha un lavoro all’apparenza solido e magari si ritrova a casa da un giorno all’altro con tutto quello che ne consegue…

La palla di cristallo non ce l’ha nessuno, ma se ci si ferma a pensare a queste cose resta difficile non incupirsi. Sono felicemente papà da ormai più di 5 anni e mi rendo conto che alla fine “lavoro” per loro, e con lavoro non intendo il termine letterario della parola, o comunque non solo, ma lavoro nel senso che cerco in tutte le maniere di farli crescere sereni, con un minimo di certezza sulla nostra famiglia e di dargli la sicurezza che vicino in caso di bisogno hanno un padre che c’è e spero, ci sarà “sempre”… no, le ansie che ho in questo periodo non sono in particolare sulla morte, ma più che altro sulla famiglia.
Ho paura di ritrovarmi magari con Diego e Adele grandi e di avere problemi con loro, problemi che magari non sono riuscito a cogliere o a capire, e di non avere più tempo per recuperare…
Penso che per i figli la prima cosa sia che i genitori vadano d’accordo, se siamo nervosi noi, lo sono anche loro, se ci vedono sereni, lo sono anche loro, ma in certi momenti la stanchezza la fa da padrone e non si riesce ad essere disponibili…

Non abbiamo problemi io e Irene, ma le coppie che si sono lasciate (…) li avevano??!?!? Probabilmente sì, e a questo punto lo spererei anche perchè altrimenti non capirei come si possa arrivare a situazioni così brutte! Per i figli, per il compagno/a per se stessi!

Il fatto è che quando ci si incontra anche con vecchi amici, rimane SEMPRE troppo difficile capire la reale situazione… i problemi che possono esserci all’interno di una coppia alla fine rimagono solo ed esclusivamente all’interno della coppia E BASTA… non credo MINIMAMENTE che possa venir fuori un problema serio o meno dal profilo di una persona (o almeno non lo è venuto fuori sui casi a cui faccio riferimento). I social network a mio avviso non fanno altro che aumentare l’ansia se qualcosa non va, soprattutto se continui a vivere di continua apparenza. Insomma, se uno sta di merda, come può continuare a dire che va tutto bene nei suoi profili digitali?!??

Il lavoro che faccio quindi per la mia famiglia mi porta via molta energia e tempo e MI SPIACE UN CASINO di non riuscire a dedicarmi anche agli altri… Queste coppie che si lasciano, meriterebbero da parte mia MOLTO più supporto, ma non so neanch’io come o cosa fare… Non ho la forza per supportare gli altri, nel mio piccolo cerchio ci sono Irene, Diego e Adele, poi i miei suoceri e se vogliamo i miei… altre persone non riesco a farle entrare perchè già con solo questa piccola circonferenza, di problemi ne vengono fuori a palate… Ecco quindi che mi piacerebbe avere un potere, il potere di realizzare un unico desiderio per ogni persona a me cara anche al di fuori del cerchio perchè SONO CONVINTO che non sarebbe un desiderio buttato via, un desiderio scontato o altro, ma sarebbe una cosa MOLTO profonda e MOLTO diversa per ognuno di loro: chi vorrebbe poter tornare col proprio compagno/a, chi vorrebbe riuscire ad avere un figlio, chi vorrebbe tornare in piena salute, chi vorrebbe riavere quella possibilità di dire quella cosa in quel momento, ecc… e poi magari qualcuno chiederebbe sicuramente di avere più soldi… ma penso che sarebbero pochi quelli che risponderebbero così ad unico possibile desiderio, ma tanto il problema non si pone, non ho questo potere per cui non posso far altro di SPERARE PER VOI che questo desiderio si realizzi lo stesso…

16 febbraio 2016…

5 anni! 5 anni da quando sei nato… Il tempo è davvero volato. Tanti auguri Diego! Quest’anno appena passato sei molto cresciuto, sei maturato tanto ma sei ancora molto affettuoso (a modo tuo… spero di ricordarmi ancora, quando sarai grande, i tuoi “fù fù” al posto dei bacini 😛 ), protettivo con tua sorella (lei è molto tranquilla a scuola, così come lo era in Garderie, soprattutto grazie al tuo supporto iniziale) e super sincero e trasparente (a Natale hai dovuto dirmi ad ogni costo il regalo che mi avevano fatto i nonni perché non riuscivi a mantenere il segreto… 😀 ).

neonato

zoe

castello

coccole

Ti vogliamo bene, resta sempre così come sei! 🙂

16 gennaio 2016… 3 anni!

E oggi compi 3 anni piccola Adele… 3 anni da quando sei nata: capricorno ascendente vergine, ricordo che alla nascita mi hanno fatto il tuo tema natale e mi hanno detto che saresti stata una bimba decisa, che sa quello che vuole. Previsione azzeccata direi: sei nata quando l’hai voluto tu, con un parto naturale nonostante il cesareo meno di 2 anni prima, puntualissima (40+2) e senza piangere. Eri già vispissima quando sei nata, con una faccina subito curiosa e attenta, tenevi su il collo e sembravi una tartarughina! 😀 Poi, oltre che decisa, ti sei rivelata anche molto sensibile (con gli animali, soprattutto con i tuoi gatti Zoe e Anais, sei uno spettacolo) e allo stesso tempo folle, tanto quanto Diego è “preciso” e abitudinario, tu sei decisamente più imprevedibile. Lui per te è da sempre il tuo idolo, spero che quando crescerete sarete ancora così tanto uniti… 🙂 TANTI AUGURI ADELE, TI AUGURO CHE TU SIA SEMPRE ALLEGRA E UN PO’ PAZZERELLA COME ORA!

neonata

tartarughina

adele zoe

adele anais

adele diego

Grazie 2015… e felice 2016!

Quest’anno vorrei fare un piccolo bilancio fotografico del mio 2015… attimi, momenti che per un motivo o per l’altro mi sono rimasti di più nel cuore! Con l’augurio che il 2016 possa essere come il 2015 o ancora meglio, se possibile. Per me, per Patrick, per Diego, per Adele e per tutte le persone/animali a cui voglio bene! 🙂 Del resto il 16 per noi è un bel numero… 😉 Ecco le foto che ho scelto, in ordine un po’ sparso.

compleanno

gatti

crociera

sessanta

noli

tatoo

treno

bici

basket

ginnastica

fiori

lina

Un augurio speciale ai miei piccoli… che tutti i loro sogni possano avverarsi! Al momento Diego, da grande, vorrebbe fare l’astronauta. Adele, più fantasiosa, l’elefante! In bocca al lupo per tutto!

diego astronauta Loxodonta africana African elephant Calf "kissing" mother Amboseli National Park, Kenya 01.1996

Buon Natale 2015

Natale2015

By Patrick

E anche quest’anno Babbo Natale è riuscito a passare da noi!

Grazie per riuscirci sempre Babbo, di sti tempi non è mai certa la riuscita dell’impresa.

Direi di continuare così, personalmente non chiedo nulla di più, perchè dovrei!?? Non ho forse già tutto il “necessario”?!? La stanchezza la fa da padrone nuovamente in questo periodo, 1 lavoro, 2 figli, una casa, 2 gatti, non sono di certo una passeggiata, ma a 16 anni non ero forse stanco lo stesso?!? Sì, sicuramente…

Per fortuna però ho sempre vicino mia moglie, nonchè la mia migliore amica che riesce in qualche maniera a spronarmi un po’ e a farmi rimanere in carreggiata. Per l’anno prossimo venturo, come buon proposito personale ho deciso di curare un po’ di più il fisico, assolutamente non per mostrare i pettorali in giro, ma di mangiare meno schifezze possibile! Capita che per darmi un po’ di forza nelle notti insonni o nelle giornate lunghe, mi divoro dolciumi vari, dal cioccolato al mezzo panettone, biscotti, snack e via dicendo, tutta roba che fa male e lo sento, ma che in quell’attimo mi danno forza!

Il problema e che i 40 sono dietro l’angolo e non facendo più NULLA di sport, il mangiare queste porcherie mi porta troppi scompensi. Non sto a fare un post sulla salute perchè non è pertinente col titolo, ma è un mio obbiettivo per il prox anno.

Invece Caro Babbo Natale, per tutti gli altri a cui tengo, porta un po’ di felicità e serenità in più se riesci, spesso ci si arrabbia per CAVOLATE COSMICHE, e visto che il tempo VOLA, non ha senso rimanere arrabbiati, sarebbe solo tempo sprecato.

BUON NATALE A TUTTI E UN ABBRACCIO AI PIU’ BISOGNOSI

Frammenti di vita

Non sono portata per i diari cartacei ma dato che il tempo passa velocemente… e soprattutto guardando i miei bimbi me ne rendo conto (quasi 3 e quasi 5 anni… volati!), faccio un post pro memoria! 😀 Da aggiornare negli anni! 😉

2013-01-24_094156

2015-10-25_120959

In ordine forse un po’ sparso ma pazienza… 😛

Parto: cesareo (per operazione retina occhio sinistro) per Diego e parto naturale per Adele.

Allattamento: misto per Diego il primo mese e mezzo (seno, latte tirato e aggiunta serale) poi solo seno per 16 mesi. Per Adele invece solo latte materno per 2 anni e mezzo.

Ciuccio: Diego sì, Adele no.

Pupazzo preferito: Diego nessuno, Adele il suo Dudu coccinella.

Nanna: Diego inizialmente in mezzo a noi, poi cullina vicina, poi in mezzo… Poi side bed. Adele: subito side bed e, al bisogno, lettone.

Svezzamento: 6 mesi circa per entrambi e per entrambi autosvezzamento (non puro perché a volte congelavo sughini e passati di verdure da usare al bisogno). Entrambi mangiano a pezzi piccoli poi via via più grandi dai 7/8 mesi.

Dentini: Diego il primo a 10 mesi, Adele a 9.

Garderie: Diego dai 9 mesi. Adele dai 9 mesi e mezzo. Lei non ha mai avuto crisi da distacco, lui abbastanza. In generale comunque non piangeva ma non era nemmeno contento di andarci. Idem a scuola.

Gattonare: Diego mai gattonato, ogni tanto si spostava con il culetto. Adele super gattonatrice dai 9 mesi e mezzo.

Camminare: entrambi a 14 mesi.

Arrampicarsi: Adele molto presto, ancora prima di camminare faceva le scale. Diego ha iniziato a fare le scale da solo a 3 anni.

Parlare: Diego dai 18 mesi parlava abbastanza bene, dai 20 bene. Adele poche parole prima dei 2 anni. Parla bene dai 2 anni e mezzo.

Pannolino: tolto a entrambi, giorno e notte, a 27 mesi.

Piatti preferiti: Diego inizialmente yogurt (normale e soia all’albicocca), passato di verdure e pasta e piselli, ora pesce e patatine, pasta al sugo, latte di avena e cereali. Adele passato di verdure, broccoli, zuppe con fagioli o ceci, ricotta e cioccolato. Entrambi adorano pane, cracker e grissini.

Prima volta al cinema: Diego a quasi 3 anni con Frozen (seguito dalla Peppa e Ape maia). Adele a quasi 2 per Shaun (poi Minions e Inside out).

Sport: Diego ha fatto acquaticità dai 4 mesi ai 2 anni e mezzo circa. Adele dai 9 mesi ai 2 anni. Lei ama l’acqua, lui un po’ meno. Ora lui gioca a mini basket, mentre lei fa gioco ginnastica.

Amici: Diego tutti e nessuno, in particolare però parla di Ludo (Ludovica), Lavinia, Kian, Seba (Sebastiano) ma gioca volentieri anche da solo. Adele: Seba, Melissa, Claire ecc. Per lei sono tutti suoi amici!

Passioni: Adele gatti (soprattutto i suoi) e cani. Diego i suoi gatti, bicicletta (ha imparato quest’estate con il nonno) e tablet.

Punti deboli: Diego tosse. Adele pelle (dermatite/orticarie).

Esantematiche: Diego scarlattina e bocca mani piedi. Adele bocca mani piedi.

Farmaci: per ora per fortuna pochi. Tachipirina al bisogno (raramente). Diego un paio di volte nurofen. Adele formistin per un paio di orticarie. Diego primo antibiotico a 4 anni (2 volte augmentin per la scarlattina e recidiva streptococco dopo 3 settimane). Adele mai.

…to be continued…