Ed eccoci qui… il primo Capodanno

Eh sì, come ha fatto giustamente notare il papà, l’anno di nascita di Diego è già finito… che strano, per me questo 2011 è volato in un attimo, al posto dei canonici 12 mesi mi è sembrato ce ne fossero al massimo… 5! 😀 Che dire, è stato un anno spumeggiante! Per certi aspetti stancante e a volte un po’ faticoso, ma per altri davvero bellissimo. E’ stato un anno PIENO. Pieno di sentimenti, di sonno, di emozioni, di scoperte, di crescita, di curiosità, di amore e di coccole! Per un altro anno così ci metterei la firma… magari con un po’ meno sonno però!!! 😛
Ieri abbiamo passato la notte di San Silvestro in famiglia. Fino all’ultimo non eravamo sicuri di quel che avremmo fatto perché eravamo stati invitati ad una serata in compagnia di altre famiglie con bimbi piccoli, più o meno dell’età di Diego. Però poi… uno non aveva voglia, l’altro preferiva stare a casa, qualcun’altro aveva i bimbi malati, ecc. ecc. Insomma, quest’anno abbiamo anche imparato che con i bimbi è meglio non fare programmi! In effetti la vigilia di Natale avevamo prenotato il pranzo al Castello di Pavone, dove ci eravamo sposati, ma Diego la notte prima è stato male. Febbre e raffreddore. Ormai però avevamo prenotato, così tachipirina e via. 🙁 Per fortuna poi è stato meglio, ma ovviamente era meglio non programmare con così largo anticipo. E vabbè, impareremo dai nostri errori! 😉 Vi lascio con un paio di link (Natale in vari aspetti e Capodanno) e la foto che ha segnato la conclusione della cena di ieri (ma non del “nostro” Capodanno ;-)).

Natale 2011 e dintorni

Capodanno 2011/2012

Irene e Diego

Decennale rogo Traforo del Monte Bianco…

Memorial Spadino Tunnel Monte Bianco

Ricorre quest’anno il decennale dell’incendio al Tunnel del Monte Bianco dove morirono 39 persone Fiorellino, ricordo in televisione le numerose immagini che passavano tra i vari tg… e ora ogni volta che prendo il tunnel penso a come hanno passato i loro ultimi minuti le persone che sono rimaste intrappolate lì dentro…

Quest’anno se riusciamo organizziamo anche noi un’uscita per commemorare l’incidente. In questo caso i motociclisti organizzano un raduno per ricordare Spadino:

Pierlucio Tinazzi (27 dicembre 1962 – 24 marzo 1999), soprannominato Spadino (per via della sua esile corporatura e della sua altezza) era un addetto alla sicurezza della società italiana del Traforo del Monte Bianco insignito della Medaglia d’oro al valor civile.
Per svolgere il suo lavoro utilizzava una BMW K75; il giorno della catastrofe del 1999, nel quale persero la vita 39 persone, Spadino prese la sua moto e si gettò all’interno del tunnel con l’intento di salvare il maggior numero di vite possibili. Rientrò nel tunnel per ben 5 volte riuscendo a salvare 10 persone ma nel corso del quinto tentativo, mentre tentava di salvare un camionista francese, non riuscì ad uscire dal traforo con la moto così trascinò con sé il corpo del camionista all’interno di una cella di sicurezza. Purtroppo la cella garantiva una resistenza di 2 ore in caso d’incendio per cui per Spadino e il camionista francese non ci fu nulla da fare.
In ricordo del suo gesto eroico ogni anno si svolge il Memorial Spadino nei pressi del Traforo del Monte Bianco; in quest’occasione si radunano centinaia di motociclisti non solo per ricordare il gesto ma anche per sensibilizzare le istituzioni sul tema della sicurezza stradale in particolare dei motociclisti.

Da Wikipedia

Speriamo sia una bella giornata e di riuscire a fare l’uscita.

Annecy Festa del Lago

 

Che dire? E’ sicuramente da vedere, i fuochi d’artificio sono davvero SPETTACOLARI! 😮

Caliamo però un velo pietoso sul viaggio di andata (il nostro autista ha sbagliato strada e siamo arrivati un’ora e mezza dopo l’orario previsto) e su quello di ritorno (una confusione pazzesca e l’autista ha avuto un’altra delle sue trovate, buttandosi in mezzo alla strada per passare davanti agli altri e facendosi insultare da tutti… e non è nemmeno riuscito nel suo intento! Ma autisti e accompagnatori li trovano nell’uovo di Pasqua?!) e pure sull’organizzazione, non è possibile non trovare un metodo più sensato per fare entrare la gente (un’ora e un quarto di coda in mezzo alla strada, con ambulanze e polizia che non riuscivano a passare!). Ma, nonostante questi problemi “organizzativi”, ci ritornerei subito perché lo spettacolo merita veramente! Credo che anche Patrick, Veronica e Alba concordino… 😉 Poi magari mettiamo (le metti tu Patrick?? 😛 ) qualche foto per rendere l’idea! Ah, la prossima volta però non riandrei sulla pelouse plage ma sulle sedie/tribune numerate! Costano un po’ di più ma è molto più comodo e poi si eviterebbe gran parte della ressa per entrare.

Il Cenacolo + Trattoria Pane al Pane Vino al Vino – Milano

Sabato 3 febbraio 2007 siamo andati a Milano, presso il convento di S. Maria delle Grazie, per vedere il famoso Cenacolo di Leonardo da Vinci.

Dal vivo merita davvero… Per informazioni, cliccate qui! Ci siamo incontrati con dei nostri amici “forumistici”: Nadia (che ha prenotato tipo 2 mesi prima, ci sono delle liste d’attesa incredibili!), Tiziana, Marco, Flavia e Mauro. Non siamo riusciti a capire con sicurezza se Dan Brown ha ragione o meno (è una donna e precisamente Maria Maddalena la persona raffigurata alla destra di Gesù?), però si propende per il no. In effetti sembrerebbe un volto femminile ma potrebbe anche essere un’idea di Leonardo oppure un ragazzo giovane. Insomma, il mistero non è stato risolto! 

Dopo la visita siamo andati in una trattoria piacentina. Avevo prenotato io perché in internet avevo letto commenti molto favorevoli e poi era da tanto che volevo mangiare quel tipo di cucina! Faccio un po’ di pubblicità perché merita davvero: trattoria pane al pane vino al vino, a Milano in via Tadino n° 48, tel. 02/2046300. Se siete in zona andateci! Si mangia bene, i prezzi sono onesti e i gestori gentilissimi! Io ho preso gnocchi fritti con affettati misti (questa è una costante, li hanno presi tutti!), poi i pisarei ed infine ho trovato uno spazietto per il dolce: biscotti fatti in casa da intingere con una cremina al mascarpone, davvero buoni! Però ultimamente mi sa che sto mangiando un po’ troppo, tra Milano, Roma (che buoni i bucatiniiiiiiii!) e altro… Devo mettermi un po’ a dieta!

Comunque sia, è stata una giornata piacevole.

Metto qualche foto a prova di quanto sopra!

Uscita a Torgnon… neve poca :-(

Patrick: 

Purtoppo, come da titolo, non è stata proprio un’uscita per la neve , ma per il resto è andato Tutto bene … Noi, VERI sportivi (Luca, Enrico e Anna ), ci siamo trovati alle 8:30 in via Avondo… qualcuno è arrivato un po’ dopo , ma calcolando la distanza maggiore da effettuare per raggiungere il punto di partenza… ci poteva stare…

Caricato tutto e via verso Torgnon. La giornata era Splendida, non una nuvola in cielo, e considerato che il soprannome di Torgnon è il “Paese del sole” , ci siamo beccati il meglio…

Sono poi arrivati poco dopo Celina, Elena, Irene, Letizia e Sandro con la piccolissima Erica. Un po’ di ambientamento e poi via a sciare

…sì sciare… via a magnare, altro che … polenta e salsiccietta ai più, ma non si è disprezzato nemmeno le patate e il vinello.

E’ arrivato anche Gaetano, che incredibile, è venuto su da solo col suo navigatore per farci compagnia! BRAVO GAE!!  Occhiali da figo e giacca da professionista della montagna…

Ci siamo poi fatti dei giretti sui gommoni e io assieme a Celina mi sono fatto qualche sciata un po’ più seria. Cmq sia è davvero bella la montagna, malgrado tutta la difficoltà organizzativa e impegno forse maggiore da mettere rispetto al mare, io preferisco la montagna!

Beh, ora vado a postare qualche foto, magari metto anche il video che ho fatto con la discesa sui gommoni, carino!.

Leggermente schizzato… :

Luca forse un po’ preoccupato per l’ovovia… :

Preparativi…

Piedi e gambe distrutte…

Se cliccate sulle foto, si aprono più grandi.

Se avete l’ADSL e volete scaricarle tutte in un colpo… qui.