Telefilm!

“Se la televisione è stata la baby-sitter degli ultimi 50 anni, le serie tv sono diventate un po’ come quelle storie che da bambino ti racconta la tata, che crescendo ti rimangono dentro, che segnano un periodo della tua vita, che ti appassionano, ti coinvolgono o, semplicemente, liberano la tua fantasia… Personaggi che diventano i tuoi compagni di poltrona… Quella rassicurante abitudine di trovarli alla stessa ora, nello stesso giorno, nella stessa rete…”

Da il Dizionario dei telefilm di Damerini Leo e Margaria Fabrizio, pubblicato da Garzanti.

Sono tendenzialmente d’accordo con i 2 autori anche se devo dire che, soprattutto negli ultimi anni, il mio rapporto con i TF e con la TV in generale è diventato molto più nevrotico… Nel senso che se un TF mi piace sono capace di guardarlo tutte le sere e di spararmi una serie completa in pochi giorni. Tra l’altro, credo che la TV generalista sia ormai superata, molto meglio quella satellitare o digitale o, ancora, i dvd o il pc. Non sopporto la mancanza di rispetto nei confronti dei telespettatori: gli orari di inizio e di fine delle trasmissioni non corrispondono MAI al dichiarato, la programmazione è spesso ballerina (un TF viene frequentemente sballottato da un giorno e/o da un orario ad altri) e gli stacchi pubblicitari sono talmente tanti che ti fanno perdere il filo della storia. Trovo poi che i TF siano più veritieri o, meglio, verosimili dei cosiddetti reality. Si sa che c’è un copione e che ogni personaggio recita una parte e, francamente, preferisco gli attori professionisti ai grandifratellini, isolani, contadini, talpe, ecc., i quali devono interpretare un personaggio ma fingono di essere naturali e genuini ai fini della trama…

Ultimamente, i TF che guardo con più piacere sono: Lost, Prison Break e Doctor House. Per chi non li conoscesse, Lost è una serie televisiva statunitense di avventura/thriller prodotta a partire dal 2004, ambientata su una misteriosa isola tropicale in cui si ritrovano i sopravvissuti di un incidente aereo. Il serial è prodotto negli Stati Uniti dalla ABC e scritto da J.J. Abrams, Damon Lindelof e Jeffrey Lieber. Prison Break è una serie televisiva andata in onda per la prima volta negli Stati Uniti, a partire dal 29 agosto 2005, sull’emittente televisiva FOX. Wentworth Miller e Dominic Purcell interpretano due fratelli, Michael e Lincoln, incarcerati nella prigione di Fox River. I due, coinvolti in una pericolosa cospirazione politica, devono riuscire a evadere dal carcere, ma per farlo avranno bisogno dell’aiuto di pericolosi criminali anch’essi desiderosi di evadere. Azione e thriller caratterizzano la serie, a cui fa da sfondo la vicenda fantapolitica. Creato e co-prodotto da Paul Scheuring, Prison Break è una produzione di Adelstein-Parouse in collaborazione con Original Television e 20th Century Fox Television. Dr. House – Medical Division (House, M.D.), infine, è una serie televisiva statunitense del 2004 ambientata nel reparto di patologia dell’immaginario ospedale universitario Princeton-Plainsboro Teaching Hospital, del New Jersey, e incentrata sulle vicende mediche di un’equipe di ricerca guidata dal Dott. Gregory House, un medico poco convenzionale ma dotato di grande capacità ed esperienza. Dopo una puntata (il famoso episodio 0), inedita anche negli USA, la serie viene lanciata il 16 novembre 2004 con l’episodio pilota Una prova per non morire, sulla rete FOX.
Come si vede, sono tutte serie statunitensi. In effetti bisogna riconoscere che gli USA sono parecchio avanti in termini di verosimiglianza, attenzione ai dettagli, validità degli intrecci, cura di ogni particolare… Nessun TF di produzione europea né tantomeno italiana potrebbe avvicinarsi (neanche lontanamente) ai loro prodotti.

Ma torniamo per un attimo indietro nel tempo. I TF che hanno caratterizzato la mia adolescenza sono tantissimi, ma voglio soffermarmi su X-files che è senza dubbio quello che ho seguito con più coinvolgimento e che ancora oggi mi affascina. Come dimenticare Fox Mulder e Dana Scully?? Impossibile! X-Files (titolo originale: The X-Files) è una serie televisiva di fantascienza nata nel 1993 e prodotta dalla Fox Broadcasting Company. Ha avuto un enorme impatto grazie ai temi trattati, quali il paranormale, le teorie del complotto, mutazioni genetiche, UFO ed alieni. Vincitrice nel 1994 del premio Golden Globe per la migliore serie drammatica, tra la prima e la seconda stagione ha avuto un aumento dell’audience del 42%, diventando lo spettacolo televisivo più seguito. Ha al suo attivo ben 9 stagioni. Dal serial è stata tratta anche una pellicola cinematografica dallo stesso nome (X-Files – Il film), la cui trama all’interno della serie è collocata tra la quinta e la sesta stagione. David Duchovny e Gillian Anderson erano semplicemente perfetti. Attualmente, gli attori che preferisco sono Matthew Fox, Josh Holloway e Evangeline Lilly in Lost, Wentworth Miller e Sarah Wayne Callies in Prison Break e Hugh Laurie in Dr. House.

 X-FILES

  LOST

PRISON BREAK

 HOUSE

Condividi con

4 commenti su “Telefilm!”

  1.  Bellissimi… Sono Sempre titubante a “partire” con una nuova serie-tv, ma alla fine mi faccio Sempre anch’io prendere!! X-Files è la mia Prima serie, HO comprato TUTTI i Cofanetti… (nella foto manca la stagione 8 che è ancora da Irene e che dobbiamo finire di vedere…) e di ogni stagione ho sempre stampato e memorizzato i miei commenti

    Ci sarebbe da dire su ognuna, ma al momento sono troppo cotto

  2. Ciao Gick!
    Consiglio? Guardati anche Prison… BELLISSIMO!!!
    Lost secondo me da metà della seconda in poi ha perso un po’… Ma rimane uno dei TF migliori degli ultimi tempi!

  3.  

    Ieri sera abbiamo iniziato a vedere Heroes… Alla fine sembra interessante… davvero!

    Questi ragazzi con superpoteri che non sanno di avere… e la diversità di ognuno di loro rende la serie abbastanza coinvolgente (almeno nella prima puntata) Questa sera ce ne saranno altre 2 su Italia1… vedremo in seguito se continuare a seguirlo o meno, ma direi che a primo impatto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *