Primo giorno di scuola…

Cosa ricordo del primo giorno di scuola? Ricordo l’emozione, il grembiulino blu, mio papà che mi salutava da lontano mentre salivo le scale che mi sembravano lunghissime (e mia mamma dov’era? Perché non mi ricordo? Eppure mia mamma c’era e c’è sempre!), la bidella (com’è che si chiamava?), la maestra Mariuccia. Ah ecco, ricordo anche mia mamma, mi aveva detto di sedermi vicino ad una bimba che le sembrava simpatica e che invece poi si rivelò una rompiscatole. Ecco, forse per quello non ricordavo mia mamma il primo giorno di scuola! 😀 Dicevo della maestra Mariuccia, il primo giorno di scuola mi ha insegnato a legarmi le scarpe. Questo mi è rimasto ben impresso nella memoria. E poi ricordo poco altro…

Oggi per Diego è suonata la prima campanella. Cosa ricorderà lui? Forse la mamma nervosissima? Ero abbastanza in tilt, manco dovessi tornarci io sui banchi di scuola! E la confusione che c’era (18 bambini e solo 15 banchi, nessuna presentazione o altro per conoscersi un po’…) ha aumentato la mia agitazione. Ma i cambiamenti e la poca organizzazione forse destabilizzano più le mamme (soprattutto quelle come me…) che i figli, per fortuna direi! 😛 Ho patito un po’ anche la tristezza di Adele, per lei non sarà facile separarsi da suo fratello. Questa mattina infatti era particolarmente suscettibile e io più di lei. Diego invece felice e super tranquillo e questo oggi è quello che conta di più… Non so cosa ricorderai tu, ma io sicuramente ricorderò il tuo sorriso e il tuo entusiasmo che ti auguro di non perdere mai! In bocca al lupo Diego per questa nuova avventura, come dicevamo ieri “chi ben comincia è a metà dell’opera!” (“ma cosa vuol dire, mamma?”).
Tanti auguri anche alla mia piccola Adele (scusami per la poca pazienza di oggi, ma ero troppo concentrata su Diego), sapendo quanto sei legata a tuo fratello (l’ultima foto allegata a questo articolo documenta lo sguardo adorante che avevi nei suoi confronti fin da piccolissima e che spesso hai ancora), per te questo sarà un bello scoglio… ma so già che reagirai in fretta e lo supererai alla grande! In conclusione non posso non ringraziare anche papà Patrick. Che sarà anche un brontolone e a volte diciamo che ha delle uscite un po’ infelici (vero?? 😛 ), ma è il mio parafulmine personale (come farei senza di te?) e i bambini lo adorano! Vi voglio bene! 🙂

Condividi con

2 commenti su “Primo giorno di scuola…”

  1. 🙂

    Sai che ho un po’ la lacrimuccia agli occhi?!?… Boh, sarà forse l’emozione per vedere Diego che cresce, saranno forse le tue parole, ma mi viene un po’ il magone… Vi voglio MOLTO bene anch’io, non lo dico mai, ma credetemi, siete la cosa per me più importante, prima di qualsiasi altra.

  2. Sarà forse perché stiamo invecchiando?? 🙂 Scherzo dai, credo sia normale commuoversi… io poi ormai mi emoziono molto facilmente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *