Covid

Di notte, quando mi sveglio e inizio a pensare, mi verrebbe voglia di iniziare a scrivere per cercare di fissare meglio questi pensieri, poi per non disturbare nessuno o svegliare la famiglia (e qui ci faccio rientrare anche i gatti e il cane) evito. Capita che resti sveglio anche in piena notte per 2 o 3 ore, a pensare un po’ di tutto, e quando le tematiche si fanno impegnative, so già che riprendere sonno sarà un’impresa!

Così è successo ieri sera, ho guardato l’ora sulla radio sveglia digitale che segnalava le 3:33, già un’orario particolare, e anche se non sono troppo superstizioso, mi ha dato l’input per attivare ulteriormente la mente…

Sono in isolamento da Covid dal pomeriggio del 24 febbraio, quindi ad oggi sono 23 giorni che io e la mia famiglia non usciamo di casa… Anzi, per la verità mia figlia Adele di 8 anni ha ripreso ad andare a scuola da un paio di giorni visto che all’ultimo controllo tampone è risultata negativa. Per me, mia moglie e mio figlio si deciderà tutto questo lunedì… Doveva essere domenica, ma ieri ci hanno chiamato per spostarlo a lunedì perchè di domenica il Drive-in è chiuso…

E’ proprio tutta questa disorganizzazione a mandarmi il tilt… Mia moglie è sempre risultata negativa eppure la tengono a casa, per il tampone di domenica, mi hanno telefonato giorni addietro in 2 confermandomi la data mentre ieri pomeriggio l’operatrice invece mi avvisa che l’appuntamento era spostato a lunedì… Ma chi mi ha chiamato prima, non sapeva che di domenica i controlli non ci sono?? Ma sarà mai sensato che ieri sera all’ennesima telefonata che invece ha ricevuto mia moglie l’operatrice cercava Diego (mio figlio di 10 anni) che voleva avvisarlo anche a lui che il tampone non era più domenica ma lunedì?!? Veramente voleva spiegare questa cosa a un bambino di 10 anni?? Mia moglie fa presente che lei era la madre, che mio figlio non aveva un cellulare e che comunque sapeva già dello spostamento del tampone perchè nel pomeriggio avevano appunto già chiamato me per avvisarmi. Posa e dopo un minuto richiama la stessa operatrice che voleva parlare con Tarditi Irene per spiegare dello spostamento tampone…. incredibile!

Quello che mi dispiace, quello che mi demoralizza, è che sono convinto che tutti questi problemi, tutti questi disguidi nascono da una gestione disorganizzata e pessima della struttura informatica, mi immagino l’operatrice (poveraccia che alle 19:30 era ancora al lavoro) che avrà avuto un elenco sotto mano di nominativi risultati positivi al tampone da chiamare con numero di telefono e via… Non ci sarà stato nessun riferimento all’età della persona che sta chiamando a quale nucleo famigliare appartiene, quanti tamponi ha già fatto, ecc…

Non che io sia un genio dell’informatica, anzi… ormai la mia fatica a sviscerare un software in tutte le sue opzioni è parecchia… però cavoli…. MA QUANTI MILIONI girano intorno al Corona Virus, quanti programmi ci saranno dietro?!? Possibile che sembra tutto così campato in aria?!? Che un semplice riavvio di un PC o un’assenza di rete, possa far risultare tutti quanti i referti positivi?!? Aosta sera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *